CQC extra UE

 

La Direzione Centrale per la Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, nel mese di maggio 2024, ha diramato una circolare che fornisce un chiarimento sulle CQC extra UE.
Tale chiarimento riguarda la validità delle Certificazioni di Qualifica del Conducente e della patente, rilasciate da Stati extracomunitari.

In particolare si specifica che qualsiasi autista professionale (alle dipendenze di un’impresa di autotrasporto italiana) che abbia conseguito la CQC in un paese extra UE, non potrà condurre veicoli industriali in Italia fino a che non avrà ottenuto una CQC rilasciata in un Paese dell’Unione.

Per quanto riguarda la patente di guida invece, si ribadisce che una patente rilasciata da un paese Extra UE consente di guidare in Italia per un anno dall’acquisizione della residenza. Dopodiché se la patente è convertibile, dovrà essere trasformata nella corrispondente italiana, altrimenti il conducente dovrà superare un esame di idoneità per ottenerne una nuova.

cqc extra ue
CQC extra UE